Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Alcuni di questi cookie sono utilizzati per realizzare le analisi delle viste, altri a gestire la pubblicità e altri ancora sono necessari per il corretto funzionamento del sito. Se si continua a navigare o si fa clic su "accettare", considereremo come accettato il loro utilizzo. È possibile ottenere ulteriori informazioni, o sapere come modificare le impostazioni, in Politica sui cookie?
Versión Española Versión Mexicana Ibercampus English Version Version fran├žaise Versione italiana

20/11/2017  
      in Ibercampus in  | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Contatti | Tariffe | Iscriversi | RSS RSS
Politica
Politiche di inclusione
Ricerca e sviluppo
Capitale umano
Economia
Cultura
Ambiente
Salute
SocietÓ
Sport
Dibattiti
Interviste
Educazione
Borse di studio
Lavoro e Formazione
America Latina
Tendenze
Le aziende ed i CSR
UniversitÓ
Chiamate
 Empresas y RSC
A2A
ANSALDO STS
ASSICURAZIONI GENERALI
ATLANTIA
AUTOGRILL
AZIMUT
BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
BANCA POPOLARE DI MILANO
BANCO POPOLARE SOCIET└ COOPERATIVA
BULGARI
BUZZI UNICEM
CAMPARI
CNH INDUSTRIAL
DIASORIN
ENEL S.P.A.
ENI
EXOR
FIAT
FINMECCANICA
FONDIARIA-SAI
GTECH
IMPREGILO
INTESA SANPAOLO
LUXOTTICA
MEDIASET
MEDIOBANCA
MEDIOLANUM
PARMALAT
PIRELLI & C.
PRYSMIAN
SAIPEM
SNAM RETE GAS
STMICROELECTRONICS
TELECOM ITALIA
TENARIS
TERNA - RETE ELETTRICA NAZIONALE
TOD'S
UBI BANCA
UNICREDIT
 Universidades























INTERVISTE

Il futuro dei droni, intervista a Roberto Alfieri

fonte: vocealternativa.com

Roberto Alfieri Ŕ l┤autore di un libro che affronta molte tematiche controverse sull┤utilizzo dei droni: "L┤invasione dei droni", edito da Hoepli, parla dei regolamente in materia e dei pi¨ svariati utilizzi di questa tecnologia.
Redazione 16 Luglio 2015 Condividi
Comparte esta noticia en TwitterComparte esta noticia en FacebookComparte esta noticia en TwitterAñadir a del.icio.usAñadir a YahooRSS
 Articoli simili
 Scuola guida per droni alla Link Campus University
 Pronto il drone antivalanghe di Unibo
 ll drone contro il bracconaggio
 Dalla Bicocca il drone anti terremoti

Il tuo libro fa un importante riferimento al regolamento dell’ENAC proponendo una sintesi esaustiva ma anche soggetta necessariamente a futuri aggiornamenti. Pensi che questo regolamento possa influire sull’utilizzo dei droni a scopo industriale e intimidirne l’utilizzo a scopo privato o hobbystico?

A scopo industriale, spero di sì. A scopo privato, ti rispondo: purtroppo sì! Parecchie persone si sono buttate su quest’attività un po’ a casaccio. Fino a poco tempo fa non c’erano molte regole, o meglio, c’erano ma non si capivano. Adesso questo regolamento, per quanto complesso e fortemente intimidatorio, è un punto di partenza su una possibile normativa completa. È senza dubbio una cosa positiva perché i droni, se utilizzati inaccuratamente, possono essere strumenti pericolosi. Dal punto di vista hobbystico, il regolamento è così severo che potrebbero esserci delle ripercussioni negative. Chi va nelle fiere e compra droni da 70 euro, forse non sa nemmeno che quel velivolo dovrebbe essere assicurato. Sono comunque convinto che con il tempo le cose avranno uno sviluppo migliore, o per meglio dire, una stabilizzazione, come succede già in Francia.

Droni con fotocamere e videocamere: problemi con il delicato tema della privacy?

C’è un paradosso oggi che riguarda la privacy: abbiamo paura che venga minacciata la nostra intimità, ma poi condividiamo le nostre foto e informazioni su tutti i social network. Comunque lo strumento in quanto tale non è buono o cattivo, dipende dall’uso che ne fai. È più facile ragionare con il  buon senso che seguendo una regola. Se faccio una ripresa panoramica con il mio drone e incidentalmente entro dentro un giardino, è ovvio che non posso farlo. Il numero di velivoli del genere in circolazione non andrà ad aumentare i problemi di privacy e riservatezza.

Il drone journalism è una definizione che sta entrando prepotentemente nel glossario di settore: secondo te il giornalismo quali vantaggi trarrà di più dall’utilizzo e dallo sviluppo dei droni?

È chiaro che per chi fa attività di documentazione sul campo può essere molto utile, visto che viviamo nella civiltà dell’immagine; oggi siamo disposti a sacrificare un po’ della qualità visiva pur di guardare le cose su YouTube e soprattutto vederle subito. Questo fa sì che qualunque cosa in più possa esserci che ci aiuti a vedere quello che accade in tempo reale o è successo poche ore fa - a volte in modo quasi morboso - è una cosa positiva. È chiaro che se sei un giornalista di cronaca o impegnato su fronti bellici strumenti di questo genere possono essere di grandissimo aiuto, ma su altri versanti va fatto un discorso diverso. Quando doveva sposarsi George Clooney a Venezia, mi hanno chiamato 3 agenzie – una dalla Spagna – per chiedermi se avevo dei droni per fare delle riprese durante il matrimonio, ma io ho detto di chiamare qualcun altro perché per fare una cosa del genere ci sono aspetti troppo controversi. Nel mondo del giornalismo i droni possono essere usati, ma certamente è molto meglio se vengono usati in modo coerente con il mestiere.

Droni, agricoltura, applicazioni: il progresso tecnologico va in soccorso dell’agricoltura e i contadini stanno diventando 2.0. Possono i moderni software e i droni salvare un settore spesso devastato da eventi imprevedibili e casuali?

Anche questo è un campo che avrà forti sviluppi. Nelle aree di applicazioni en plein air, cioè all´aria aperta, dove ci sono spazi e distanze da coprire, l’utilizzo di questo tipo di velivoli può essere molto vantaggioso. Nel mondo enologico, l’utilizzo dei droni nei vigneti può dare risultati molto interessanti grazie all’utilizzo di termocamere che mostrano la temperatura delle foglie e dei pampini e che ti fanno capire se la pianta sta crescendo bene o se ci sono problemi di parassiti. Poi, come succede per le trebbiatrici, spesso i droni più costosi vengono noleggiati da più persone e utilizzati per specifici scopi in determinati lassi di tempo, in modo da risparmiare sui costi ma anche al fine di ottenere risultati immediati. Più in generale, sono convinto che alcuni contadini diventeranno a breve piloti di droni.

Se un qualsiasi soggetto totalmente ignaro sull’argomento volesse iniziare a pilotare un drone per hobby, cosa gli consiglieresti di fare come primissima cosa?

O hai un amico che lo fa già e che è disposto a insegnarti come si pilota un drone, o ti compri un velivolo molto piccolo e low cost (10-30-50 euro) e voli in casa, indoor: quest´ultima è una strada interessante da seguire, soprattutto se compri velivoli con i radiocomandi veri, non tramite cellulare o componenti più complessi. Insomma, ne devi capire prima il funzionamento, le modalità di guida, ancor meglio se lo apprendi da un amico già esperto. Infatti, se inizi con un drone pesante puoi fare danni, puoi anche romperlo e l’investimento non varrebbe la pena. Basta una mezz’ora con una persona esperta per capire molte cose e poi puoi provare a volare da solo in zone aperte, in posti dove non puoi fare danni. Le prime 4-5 volte che voli stai lontano dalle strade e dalle ferrovie, poi probabilmente diventerà tutto più facile. L´importante è che, se lo fai per hobby, voli in aree non critiche, lontano dalle città.

Se oggi dovessi aggiungere un capitolo in più al tuo libro, cosa inseriresti?

Stanno cambiando alcune cose sul regolamento ENAC, mentre sotto l’aspetto tecnologico alcune cose che ho indicato lì come futuribili cominciano a essere vere. Per quanto riguarda la parte sugli usi non ci sono grandi novità, ma si sta sempre più consolidando l’utilizzo civile di questi velivoli; nonostante il regolamento ENAC, ci sono ancora molti abusivi, ma ci si comincia a mettere in regola e a fare le cose che vanno fatte.

(investireoggi.it)


Ultime da Interviste
Mafia capitale e il rapporto tra politica e sistema criminale
Vincenzo Trione parla della collaborazione tra IULM e Biennale di Venezia
Stefania Pellegrini parla di territorio e mafia al nord
(S)vantaggi di essere uomini o donne nel giornalismo
Alessandra Bordoni, ricercatrice Unibo, parla del suo progetto sulla corretta alimentazione
Matteo Calvaresi, nanoparticelle per combattere l┤inquinamento atmosferico.
Arianna Ciccone intervista Enrico Mentana e Marco Damilano
Intervista a Susi Pelotti: prevenire la violenza sulle persone fragili
Intervista ad Alberto Regattieri
Gazebo intervista il sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter
Inclusione Finanziaria
ParitÓ di trattamento tra pari
Carlos Trias
Vuoi un blog tutto tuo ed essere letto in tutte l'universitÓ?
Scoprilo qui
LIBRI
Da zero a uno: I segreti delle startup, ovvero come si costruisce il futuro
Ginella Tabacco, Poterti parlare ancora
Alfredo Corchado, Mezzanotte in Messico
Arthur Miller, "L┤equazione dell┤anima"
Gino Strada e Roberto Satolli, "Zona Rossa"
Piero Angela, "Tredici miliardi di anni"
TESI E DISSERTAZIONI
Note Legali | Politica sulla Privacy | Comitato di Redazione | Chi Siamo | Ideologia | Conttatare | Prezzi Annuncio | RSS RSS